Skip to content Skip to navigation

Andiamo a pescare, ma con l’occhiale giusto! (parte 3)

da Giacomo Baldini
Il terzo articolo dedicato alle caratteristiche che deve avere un buon occhiale da pesca, si occupa della PROTEZIONE MECCANICA.

Versione stampabile

PROTEGGIAMO I NOSTRI OCCHI - LA PROTEZIONE MECCANICA
L’occhiale da pesca non deve essere soltanto polarizzato e a totale protezione UV, ma deve avere un ulteriore requisito altrettanto fondamentale: la protezione meccanica, con la quale l’occhiale diventa un vero e proprio dispositivo di protezione individuale.
 
Outdoor Life, celebre rivista americana, indica la pesca come prima causa in assoluto per danni oculari. L’esperienza sul campo mi ha fornito diversi esempi di infortuni agli occhi, più o meno gravi: dall’esplosione di una batteria fino a pescatori che si agganciano con l’amo un sopracciglio; per questo è molto importante proteggere i nostri occhi durante la pesca ed in generale durante le attività sportive.
 
Definizione
Per protezione meccanica si intende la capacità di un occhiale e delle sue lenti di proteggere l’occhio in maniera totale da qualsiasi impatto da corpo contundente. Nel nostro caso, occupandoci di PESCA, la protezione meccanica ci fornirà un aiuto nel proteggere i nostri occhi da esche, ami, piombi, canne da pesca etc..
 
SCEGLIAMO L’OCCHIALE GIUSTO
Come fare a capire se l’occhiale che stiamo per acquistare ha tali requisiti?
Se troviamo sulle montature le certificazioni ANSI Z87.1 e ENN 166; avremmo la certezza di essere completamente tutelati.
(ANSI Z87.1) si tratta di certificazioni americane (ansi = american national standard institute); (ENN 166) la certificazione è europea.

 
Personalmente ritengo quelle americane più affidabili anche se la differenza sulla carta è minima.

TEST MECCANICI SUGLI OCCHIALI 
Entriamo nello specifico. Ecco i test meccanici che devono superare dei perfetti occhiali da pesca.

Ansi Z87.2+  Test ad Alta Velocita di Impatto
Montatura e lenti devono resistere all’impatto di una sfera d’acciaio di 2.5mm di diametro lanciata circa 165 km/h
 
Ansi Z87.2+ Test di Impatto a massa elevata
In questo test la sfera di acciaio è sostituita da un cuneo di acciaio del peso di 500 gr che viene lasciato cadere sull’occhiale da un’altezza di 1,5 mt.
 
Test balistico
Montatura e lenti devono resistere all’impatto di un proiettile calibro 1.5 mm lanciato a circa 702 km/h (occhiali) e da  un proiettile calibro 2.2mm  lanciato a circa 603 km/h (maschere)
 
EN-166
Gli standard europei EN richiedono che montatura e lenti resistano all’impatto di una sfera d’acciaio di diametro .22 mm  alla velocità di circa 184 km al secondo
Perché un occhiale sia certificato il risultato di questi test deve essere che né proiettile, né sfera, né cuneo vadano a contatto con il bulbo oculare; la lente si segnerà ma il vostro occhio sarà perciò totalmente protetto da ogni possibile urto accidentale con esche, piombi, canne, ami etc.

Perché non ne parliamo insieme e tocchiamo con mano occhiali che realizzano appieno questi risultati?  Sarò lieto di offrirvi un buon caffè e approfondire questi argomenti. Vi aspetto presso il Centro Ottico Riflessi, all’interno del centro commerciale Grandemilia.